venerdì 17 novembre 2017

L.R. n. 86/2016 TOSCANA - Focus su attività Extralberghiere (per non abbonati)

Entra in vigore sul BUR Toscana n. 57, parte prima, del 28.12.2016 la  L.R. 20 dicembre 2016, n. 86 (Novellata dalla L.R. n. 58/2017). Per le strutture Extralberghiere sono previsti gli articoli dal 54 al 74 - Le principali novità.

di Stefano Calandra - www.aibba.it
 (Informazioni generali per i non abbonati - per abbonarsi cliccare QUI )
 


Un potenziale gestore che intenda aprire una nuova attività di Bed and Breakfast/Affittacamere/Appartamento Turistico in Toscana ha ora come riferimento una nuova normativa: la L.R. n. 86/2016 TOSCANA (Novellata dalla L.R. n. 58/2017).

Questa nuova normativa in specie per l'Extralberghiero comporta delle non troppo invasive discontinuità con la precedente, ma la rielaborazione del testo si era resa necessaria a seguito di novità, sorte anche in altre regioni, per la conformazione giuridica di Affittacamere e Appartamenti Turistici.  
Certamente, è stata presa una decisione molto innovativa e cioè quella di vietare la somministrazione di ulteriori pasti, al di fuori della prima colazione, agli Affittacamere; consentendo di fatto il cd. "regime di mezza pensione", solo agli hotel. 
La differenza tra B&B ed Affittacamere ora consiste solo nel fatto che un Affittacamere NON somministra pasti, mentre lo stesso si denominerà "Bed and Breakfast" se somministrerà la prima colazione, a questo punto in via obbligatoria e non accessoria. Il B&B NON potrà quindi somministrare nè seconde colazioni, nè pranzi.
L'Affittacamere in Toscana quindi si riduce alla sola somministrazione alimentare della prima colazione, denominandosi "B&B".
Infine, con l'art. 70 si è voluto disciplinare e chiarire maggiormente la modalità di affitto di appartamenti Turistici, con pesanti sanzioni qualora si esorbiti dall'esercizio corretto.
Regolamento di attuazione della LR: in attesa di emanazione. Qui in questa pagina non appena uscirà.
---------------------------------------------------------------------------
Vecchia normativa:
“Riordino delle funzioni provinciali in materia di turismo in attuazione della l.r. 22/2015. Modifiche alla l.r. 42/2000 e alla l.r. 22/2015” (BURT n. 13 del 23/03/2016)

---------------------------------------------------------------------------
Novità principali L.R. n. 86/2016 TOSCANA (Novellata dalla L.R. n. 58/2017):

Affittacamere e Bed and Breakfast (Art. 55 e 56)
  • Immutata la destinazione di civile abitazione
  • Possibilità di aprire in un'unica unità immobiliare: 1 appartamento= 1 Affittacamere
  • Massima capacità: 6 camere e 12 letti
  • Gestione: possibile sia (...)

(Omissis...)

L'articolo completo è disponibile in area riservata abbonati, clicca QUI.
Non sei abbonato AIBBA&AgICAV? Qui trovi maggiori informazioni sui servizi offerti dalla mia agenzia AIBBA&AgICAV)



Vuoi sapere se il tuo immobile è ancora idoneo a diventare Affittacamere o casa vacanze?  
Puoi ottenere la risposta in tre giorni lavorativi mediante il nostro servizio di geometra a distanza: clicca QUI per maggiori informazioni.

Ulteriori approfondimenti consulenze sono disponibili su abbonamento, BASE o COMPLETO. Qui trovi maggiori informazioni sui servizi offerti dalla mia agenzia AIBBA&AgICAV.


 

(compila il modulo sottostante per info su come proseguire ad avere info e ricevere assistenza per aprie il tuo B&B/Affittacamere/Appartamento Vacanze).
-------------------------------------------------------------------
http://www.aibba.it/corpo.php?link=file/contattaci.html
----------------------------------------------------------------  




Cordiali saluti a tutti!


Stefano Calandra* - AIBBA&AgICAV, Email: calandra@aibba.it

* Presidente (1999-2010) e fondatore di ANBBA - Associazione Nazionale Bed & Breakfast Affittacamere,  di AICAV - Associazione Italiana Case Vacanza (Fondatore e Consigliere nazionale 2005-2011), di ABBAV - Associazione B&B del Veneto (fondatore e presidente 2003-2010); Fondatore (2011) e titolare di AIBBA&AgICAV - Agenzia Nazionale dei Bed & Breakfast, Affittacamere e Case Vacanza.
© Stefano Calandra (chi è? Clicca QUI) - www.aibba.it 

L.R. n. 86/2016 TOSCANA (Novellata dalla L.R. n. 58/2017) - Testo unico del sistema turistico regionale - Focus su attività Extralberghiere

Entra in vigore sul BUR Toscana n. 57, parte prima, del 28.12.2016 la  L.R. 20 dicembre 2016, n. 86 (Novellata dalla L.R. n. 58/2017). Per le strutture Extralberghiere sono previsti gli articoli dal 54 al 74 - Le principali novità.

di Stefano Calandra - www.aibba.it
 (Informazioni generali per i non abbonati - per abbonarsi cliccare QUI )
 


Un potenziale gestore che intenda aprire una nuova attività di Bed and Breakfast/Affittacamere/Appartamento Turistico in Toscana ha ora come riferimento una nuova normativa: la L.R. n. 86/2016 TOSCANA (Novellata dalla L.R. n. 58/2017).

Questa nuova normativa in specie per l'Extralberghiero comporta delle non troppo invasive discontinuità con la precedente, ma la rielaborazione del testo si era resa necessaria a seguito di novità, sorte anche in altre regioni, per la conformazione giuridica di Affittacamere e Appartamenti Turistici.  
Certamente, è stata presa una decisione molto innovativa e cioè quella di vietare la somministrazione di ulteriori pasti, al di fuori della prima colazione, agli Affittacamere; consentendo di fatto il cd. "regime di mezza pensione", solo agli hotel. 
La differenza tra B&B ed Affittacamere ora consiste solo nel fatto che un Affittacamere NON somministra pasti, mentre lo stesso si denominerà "Bed and Breakfast" se somministrerà la prima colazione, a questo punto in via obbligatoria e non accessoria. Il B&B NON potrà quindi somministrare nè seconde colazioni, nè pranzi.
L'Affittacamere in Toscana quindi si riduce alla sola somministrazione alimentare della prima colazione, denominandosi "B&B".
Infine, con l'art. 70 si è voluto disciplinare e chiarire maggiormente la modalità di affitto di appartamenti Turistici, con pesanti sanzioni qualora si esorbiti dall'esercizio corretto.
Regolamento di attuazione della LR: in attesa di emanazione. Qui in questa pagina non appena uscirà.

---------------------------------------------------------------------------
Vecchia normativa:
“Riordino delle funzioni provinciali in materia di turismo in attuazione della l.r. 22/2015. Modifiche alla l.r. 42/2000 e alla l.r. 22/2015” (BURT n. 13 del 23/03/2016)

---------------------------------------------------------------------------
Novità principali L.R. n. 86/2016 TOSCANA (Novellata dalla L.R. n. 58/2017):

Affittacamere e Bed and Breakfast (Art. 55 e 56)
  • Immutata la destinazione di civile abitazione
  • Possibilità di aprire in un'unica unità immobiliare: 1 appartamento= 1 Affittacamere
  • Massima capacità: 6 camere e 12 letti
  • Gestione: possibile sia con o senza IVA (per info su come decidere con/senza IVA, vedi qui)
  • Se Affittacamere o B&B senza IVA, obbligatori residenza e domicilio “nella casa”…(!)
  • Non ammessa la somministrazione, fuori dalla prima colazione. Se si sceglie in SCIA la denominazione "B&B", la colazione è obbligatoria per ogni alloggiato e nel prezzo.
  • Consentita l'apertura, a carico di un medesimo soggetto, al massimo di 2 esercizi di B&B/Aff. se nello stesso stabile. Questo per non superare il vincolo di massimo 25 posti letto per la normativa antincendio (vedi qui maggiori info)
  • Contrassegno (targa) obbligatorio posto in esterno alla struttura.
Dimore Storiche (Art. 58)
  • Strutture di civile abitazione soggette al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio)
  • Il massimo di capienza è 25 letti
  • Gestione: possibile solo con IVA
  • Ammessa la somministrazione: si attende il regolamento attuativo per maggiori specifiche.
Case Vacanza - CAV (Art. 57)
  • Immutata la destinazione di civile abitazione
  • Gestione: possibile solo con IVA
  • Non ammessa la somministrazione
Locazioni di appartamenti turistici (Art. 70)
  • Destinazione di civile abitazione
  • Possibile l'apertura senza IVA di massimo 2 appartamenti oppure per un numero di appartamenti a piacere “fino a 80 comunicazioni di locazione” (??disposizione non chiara)
  • Con P. IVA da 3 appartamenti in su
  • Parificati a strutture ricettive solo per il pagamento dell'imposta di soggiorno
  • Possibile la gestione solo come proprietari o usufruttuari
    (“La legge regionale Liguria, su analogo punto, è stata ritenuta illegittima dal Giudice di Pace nella parte in cui non consente agli inquilini di aderire a quella normativa (è previsto solo per i proprietari e gli usufruttuari”)
  • Divieto di fornire servizi complementari, quali pulizie e biancheria (ci sono le CAV per questo)
  • Sanzioni fino a 6.000 € per violazione di servizi complementari o forma non imprenditoriale
  • Obbligatoria "Comunicazione" al Comune di inizio locazione: in attesa di Regolamento per le specifiche.
Altri aspetti:
Semplificazione amministrativa: la Scia, la Segnalazione Certificata di Inizio Attività. Da oggi per poter aprire una nuova struttura ricettiva extralberghiera basterà presentare la SCIA, che raccoglie in un unico procedimento la segnalazione dell’avvio dell’attività e l’autocertificazione della tipologia ricettiva e della denominazione della nuova struttura. La Scia è possibile solo per via telematica, mediante il portale www.impresainungiorno.it.
Sempre necessaria la relazione asseverata di un Geometra/Architetto sull'idoneità dell'immobile ai requisiti tecnici, di sicurezza, igienici ed antincendio, da allegare alla SCIA.

[AIBBA&AgICAV segue tutta la pratica di apertura, le verifiche di idoneità urbanistiche, tecniche, giuridiche e fiscali necessarie alla presentazione della SCIA ad EUR 250 + IVA, in soli 7-8 gg. lavorativi. Servizio rivolto solo agli abbonati con quota Completa, vedi QUI].

Semplificate anche le operazioni di voltura o subentro (art. 61) in attività ricettiva esistente (con P. IVA), con vantaggi economici per chi cede, in termini di avviamento. Vedi QUI il mio articolo in materia di valore di avviamento per un'attività ricettiva extralberghiera.

Comunicazione annuale dei giorni di apertura prezzi e caratteristiche
I giorni di apertura durante l'anno sono ora a piacere (come da tempo AIBBA&AgICAV auspicava...).
I prezzi vanno esposti (art. 85) in modo ben visibili all'interno della struttura, su apposito modulo regionale.
Abolita la comunicazione annuale di prezzi e periodi di apertura: va fatta entro il 30 aprile, solo in caso di variazioni di qualunque tipo (art. 83).

Targa identificativa della struttura
L'art. 17 del regolamento obbliga gli esercenti le attività ricettive di creare un'apposita targa (con dimensioni e materiale a piacere), ma con i contenuti obbligatori previsti dall'art. 17, c. 3. Da apporre all'esterno della struttura.
Altri obblighi dei gestori di attività extralberghiere
L'art. 74 definisce le sanzioni relative alla scorretta gestione delle attività di B&B/Affittacamere/Case Vacanze.

Vuoi sapere se il tuo immobile è ancora idoneo a diventare Affittacamere o casa vacanze?  
Puoi ottenere la risposta in tre giorni lavorativi mediante il nostro servizio di geometra a distanza: clicca QUI per maggiori informazioni.

Ulteriori approfondimenti consulenze sono disponibili su abbonamento, BASE o COMPLETO. Qui trovi maggiori informazioni sui servizi offerti dalla mia agenzia AIBBA&AgICAV.
 
(compila il modulo sottostante per info su come proseguire ad avere info e ricevere assistenza per aprie il tuo B&B/Affittacamere/Appartamento Vacanze).
-------------------------------------------------------------------
http://www.aibba.it/corpo.php?link=file/contattaci.html
----------------------------------------------------------------  



Cordiali saluti a tutti!


Stefano Calandra* - AIBBA&AgICAV, Email: calandra@aibba.it

* Presidente (1999-2010) e fondatore di ANBBA - Associazione Nazionale Bed & Breakfast Affittacamere,  di AICAV - Associazione Italiana Case Vacanza (Fondatore e Consigliere nazionale 2005-2011), di ABBAV - Associazione B&B del Veneto (fondatore e presidente 2003-2010); Fondatore (2011) e titolare di AIBBA&AgICAV - Agenzia Nazionale dei Bed & Breakfast, Affittacamere e Case Vacanza.
© Stefano Calandra (chi è? Clicca QUI) - www.aibba.it 

giovedì 16 novembre 2017

Parity Rate e Disintermediazione: strumenti utili (per non abbonati)

Con la LEGGE 4 agosto 2017, n. 124 entra in vigore anche in Italia il divieto di inserire, nei contratti di intermediazione tra OTA e strutture ricettive, livelli di prezzo imposti (dall'OTA) per la vendita diretta di camere sul sito Web dell'hotel. 

Una Rivoluzione? In parte sì, per i vantaggi che porta ai titolari dell'offerta ricettiva. Senza peraltro ledere del tutto il ruolo importante delle OTA, agevolandone anzi una maggiormente sana concorrenza.

La fine della Parity, oltre ad agevolare la concorrenza tra operatori, a vantaggio dei clienti e della qualità generale dell'offerta, agevola anche le attività di WebMarketing diretto alla clientela, da parte delle singole strutture. Alcuni consigli e strumenti utili.

Il punto di Stefano Calandra (chi è? Clicca QUI) - www.aibba.it 


  Parity Rate: sembra un secolo fa che i gestori di strutture ricettive non potessero praticare sul proprio listino ai clienti diretti un prezzo a piacere, perchè si era vincolati alla "Parity" con le OTA. 
Booking.com, Expedia.com etc. ci vincolavano, se volevamo lavorare con loro, alla pubblicità sul sito ufficiale della struttura ricettiva di prezzi superori a quelli praticati sui quei portali:...era solo un anno fa!

L'abolizione della Parity in UE.
La distorsione del mercato era evidente: due grandi OTA (OTA = Online Travel Agencies) oligopolistiche, Booking.com ed Expedia.com imponevano i livelli di prezzi agli operatori.  Tant'è che sia in UE prima, che in Italia poi, si arrivò a delle leggi ad hoc per combattere il fenomeno, anche perchè tali clausole non sembravano portare vantaggi a nessuno, se non solo alle OTA: le quali dall'abolizione della Parity non sembrano peraltro aver avuto contraccolpi affatto clamorosi. Infatti, "i risultati di una recente indagine, svolta dalle Autorità Antitrust di Belgio, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Ungheria, Irlanda, Italia, Paesi  Bassi, Svezia e Regno Unito dimostrano che nei Paesi in cui è stata abolita la parità  tariffaria non c’è stata alcuna riduzione della presenza dei portali" (Fonte: Federalberghi).
Per un excursus sulle tappe che in UE hanno portato a vari porvvedimenti legislativi, si veda QUI, l'articolo di Federalberghi.

(Omissis...)


L'articolo completo è disponibile in area riservata abbonati, clicca QUI.

Non sei abbonato AIBBA&AgICAV? Qui trovi maggiori informazioni sui servizi offerti dalla mia agenzia AIBBA&AgICAV)

Compila il modulo di richiesta informazioni.

Le contromosse di Booking.com -  Booking Suite
I portali, non potendo più contare sulla rendita di posizione offerta dalle clausole di parity, scelgono di investire sulla qualità del servizio e sulla riduzione  delle commissioni. 
In realtà Booking.com aveva già da aprile 2015 cominciato un Marketing molto pressante ed aggressivo per riparare ai fatti descritti del nuovo corso francese (e probabilmente in previsione di quanto sta accadendo in Italia), telefonando a ciascuno dei suoi affiliati proponendo ad ogni hotel/B&B e simili, un sito Web nuovo ("BookingSuite", vedi QUI) costruito gratuitamente dallo staff di Booking.com. (Vedi QUI mio articolo dell'epoca sull'argomento).

Gli strumenti di Web Marketing e strategie di disintermediazione per le strutture ricettive.
Una volta avuta la certezza di poter praticare sul proprio sito ufficiale prezzi competitivi rispetto alla OTA, quali strumenti posso utilizzare per risalire il "ranking" sui motori di ricerca?

(Omissis...)


L'articolo completo è disponibile in area riservata abbonati, clicca QUI.

Non sei abbonato AIBBA&AgICAV? Qui trovi maggiori informazioni sui servizi offerti dalla mia agenzia AIBBA&AgICAV)

Compila il modulo di richiesta informazioni.


---------------------------------------------------------------------------------------
Altri articoli in materia:
Disintermediare è possibile con Tripconnect

Storytelling e disintermediazione
Disintermediare è sempre più difficile


Altri posts sul tema:
un giovane fotografo russo che ha iniziato a immortalare la sua fidanzata (ora moglie) Nataly Zakharova in giro per il mondo nell’atto di condurlo nel deserto, sul cornicione di un hotel di Las Vegas o nel Mar dei Caraibi. - See more at: http://www.bookingblog.com/storytelling-per-hotel-i-4-segreti-che-hanno-reso-la-campagna-followmeto-un-successo/?utm_source=BB-Weekly-Newsletter&utm_medium=Newsletter&utm_campaign=BB-Weekly-Newsletter#sthash.TrfjFY1E.dpuf
un giovane fotografo russo che ha iniziato a immortalare la sua fidanzata (ora moglie) Nataly Zakharova in giro per il mondo nell’atto di condurlo nel deserto, sul cornicione di un hotel di Las Vegas o nel Mar dei Caraibi. - See more at: http://www.bookingblog.com/storytelling-per-hotel-i-4-segreti-che-hanno-reso-la-campagna-followmeto-un-successo/?utm_source=BB-Weekly-Newsletter&utm_medium=Newsletter&utm_campaign=BB-Weekly-Newsletter#sthash.TrfjFY1E.dpuf   
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Ulteriori approfondimenti consulenze sono disponibili su abbonamento, BASE o COMPLETO. Qui trovi maggiori informazioni sui servizi offerti dalla mia agenzia AIBBA&AgICAV.



Cordiali saluti a tutti!


Stefano Calandra* - AIBBA&AgICAV, Email: calandra@aibba.it
* Presidente (1999-2010) e fondatore di ANBBA - Associazione Nazionale Bed & Breakfast Affittacamere,  di AICAV - Associazione Italiana Case Vacanza (Fondatore e Consigliere nazionale 2005-2011), di ABBAV - Associazione B&B del Veneto (fondatore e presidente 2003-2010); Fondatore (2011) e titolare di AIBBA&AgICAV - Agenzia Nazionale dei Bed & Breakfast, Affittacamere e Case Vacanza.
© Stefano Calandra (chi è? Clicca QUI) - www.aibba.it 

mercoledì 15 novembre 2017

Fine della "Rate Parity " e disintermediazione: consigli utili e strumenti di visibilità on line per i B&B e Appartamenti Turistici. By Stefano Calandra

Con la LEGGE 4 agosto 2017, n. 124 entra in vigore anche in Italia il divieto di inserire, nei contratti di intermediazione tra OTA e strutture ricettive, livelli di prezzo imposti (dall'OTA) per la vendita diretta di camere sul sito Web dell'hotel. 

Una Rivoluzione? In parte sì, per i vantaggi che porta ai titolari dell'offerta ricettiva. Senza peraltro ledere del tutto il ruolo importante delle OTA, agevolandone anzi una maggiormente sana concorrenza.

La fine della Parity, oltre ad agevolare la concorrenza tra operatori, a vantaggio dei clienti e della qualità generale dell'offerta, agevola anche le attività di WebMarketing diretto alla clientela, da parte delle singole strutture. Alcuni consigli e strumenti utili.

Il punto di Stefano Calandra (chi è? Clicca QUI) - www.aibba.it 


  Parity Rate: sembra un secolo fa che i gestori di strutture ricettive non potessero praticare sul proprio listino ai clienti diretti un prezzo a piacere, perchè si era vincolati alla "Parity" con le OTA. 
Booking.com, Expedia.com etc. ci vincolavano, se volevamo lavorare con loro, alla pubblicità sul sito ufficiale della struttura ricettiva di prezzi superori a quelli praticati sui quei portali:...era solo un anno fa!

L'abolizione della Parity in UE.
La distorsione del mercato era evidente: due grandi OTA (OTA = Online Travel Agencies) oligopolistiche, Booking.com ed Expedia.com imponevano i livelli di prezzi agli operatori.  Tant'è che sia in UE prima, che in Italia poi, si arrivò a delle leggi ad hoc per combattere il fenomeno, anche perchè tali clausole non sembravano portare vantaggi a nessuno, se non solo alle OTA: le quali dall'abolizione della Parity non sembrano peraltro aver avuto contraccolpi affatto clamorosi. Infatti, "i risultati di una recente indagine, svolta dalle Autorità Antitrust di Belgio, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Ungheria, Irlanda, Italia, Paesi  Bassi, Svezia e Regno Unito dimostrano che nei Paesi in cui è stata abolita la parità  tariffaria non c’è stata alcuna riduzione della presenza dei portali" (Fonte: Federalberghi).
Per un excursus sulle tappe che in UE hanno portato a vari porvvedimenti legislativi, si veda QUI, l'articolo di Federalberghi.

Un breve excursus storico di come si arrivò all'abolizione della Parity in Italia.
Il ricorso all'Antitrust nel 2014, presentato dagli albergatori italiani e francesi fu l'inizio di un iter irreversibile. Il primo esito fu tuttavia di inattesa presa (almeno parziale) di distanza dall'Authority per la Concorrenza. Fu un compromesso quello allora  esercitato nel 2015 dalle Autorità Antitrust italiana, francese e  svedese (che consentiva agli  alberghi di far concorrenza  ai portali solo offline) e fu motivato con l’esigenza di salvaguardare il business model dei portali.
La parte buona di quella pronuncia dell'Antitrust del 21/4/2015 fu che le OTA allentarono l’obbligo della rate parity mantenendola solo con il sito dell’hotel e non con le altre OTA (Vedi QUI mio articolo dell'epoca sull'argomento), che di fatto permise la Rate Parity sul sito web dell'hotel per gruppi fidelizzati di clienti e consentì anche l'eliminazione della  clausola  di  parità di disponibilità (Availability Parity) con  riguardo  al  numero  ed  al  tipo  di  stanze  che  l’hotel  poteva  rendere disponibili sui diversi canali di vendita.

In seguito, la 10^ Commissione del Senato approvò il 22/6/2016 l'emendamento che propone l'art. 50 al disegno di legge n. 2085 (vedi pag. 69), «Legge annuale per il mercato e la concorrenza»: viene abolita e resa nulla per legge qualunque clausola  di Parity in Italia tra prezzi delle camere pubblicati ed intermediati dalle TA (le agenzie di Viaggio on line e off line) e prezzi  pubblicati direttamente dalle strutture ricettive on line e/o off line. (Vedi QUI mio articolo dell'epoca sull'argomento).
Infine, seguendo l'Iter Parlamentare, l'emendamento diventò legge: LEGGE 4 agosto 2017, n. 124.

Le contromosse di Booking.com -  Booking Suite
I portali, non potendo più contare sulla rendita di posizione offerta dalle clausole di parity, scelgono di investire sulla qualità del servizio e sulla riduzione  delle commissioni. 
In realtà Booking.com aveva già da aprile 2015 cominciato un Marketing molto pressante ed aggressivo per riparare ai fatti descritti del nuovo corso francese (e probabilmente in previsione di quanto sta accadendo in Italia), telefonando a ciascuno dei suoi affiliati proponendo ad ogni hotel/B&B e simili, un sito Web nuovo ("BookingSuite", vedi QUI) costruito gratuitamente dallo staff di Booking.com. (Vedi QUI mio articolo dell'epoca sull'argomento).

Gli strumenti di Web Marketing e strategie di disintermediazione per le strutture ricettive.
Una volta avuta la certezza di poter praticare sul proprio sito ufficiale prezzi competitivi rispetto alla OTA, quali strumenti posso utilizzare per risalire il "ranking" sui motori di ricerca?
Indubbiamente molte sono le vie di Web Marketing di cui da oggi si può approfittare, per riuscire a convincere i futuri clienti a contattare direttamente le strutture, senza passare dall'intermediario.

Cito alcune fonti dove trovare articoli interessanti.
  • Anzitutto è importante georeferenziarsi con la propria struttura ricettiva: vedete questo mio articolo che tratta l'argomento.
  • Inoltre avete provato a raccontare di voi e della vostra azienda con uno "Storytelling" sui social come Facebook o Instagram? Leggete questo mio articolo.
  • Lo sapevate che il trasporto degli ospiti del Bed and Breakfast può essere un efficiente strumento di marketing? Il punto sulla normativa in Italia per gli strumenti di "Cross-Selling" in questo mio articolo. 
  • Anche il modo di scrivere un testo sul web fa convertire maggiormente i click in prenotazioni: un utile articolo in tal senso di BookingBlog.
  • Prenotazioni dirette: le 8 regole d’oro per convincere gli utenti a prenotare: un utile articolo di BookingBlog su utili strumenti alla portata di tutti.
  • Infine, per terminare questa breve carrellata di strumenti e consigli, naturalmente è fondamentale delegare un Webmaster ad implementare una anche minima attività di SEO (Search Engine Optimization) sul vostro sito e di creare un Booking Engine (un software per le prenotazioni on line). Maggiori info ed un'introduzione all'argomento sul nostro sito www.aibba.it.

....."Meditate gente meditate"....☝

---------------------------------------------------------------------------------------
Altri articoli in materia:
Disintermediare è possibile con Tripconnect

Storytelling e disintermediazione
Disintermediare è sempre più difficile


Altri posts sul tema:
un giovane fotografo russo che ha iniziato a immortalare la sua fidanzata (ora moglie) Nataly Zakharova in giro per il mondo nell’atto di condurlo nel deserto, sul cornicione di un hotel di Las Vegas o nel Mar dei Caraibi. - See more at: http://www.bookingblog.com/storytelling-per-hotel-i-4-segreti-che-hanno-reso-la-campagna-followmeto-un-successo/?utm_source=BB-Weekly-Newsletter&utm_medium=Newsletter&utm_campaign=BB-Weekly-Newsletter#sthash.TrfjFY1E.dpuf
un giovane fotografo russo che ha iniziato a immortalare la sua fidanzata (ora moglie) Nataly Zakharova in giro per il mondo nell’atto di condurlo nel deserto, sul cornicione di un hotel di Las Vegas o nel Mar dei Caraibi. - See more at: http://www.bookingblog.com/storytelling-per-hotel-i-4-segreti-che-hanno-reso-la-campagna-followmeto-un-successo/?utm_source=BB-Weekly-Newsletter&utm_medium=Newsletter&utm_campaign=BB-Weekly-Newsletter#sthash.TrfjFY1E.dpuf   
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Ulteriori approfondimenti consulenze sono disponibili su abbonamento, BASE o COMPLETO. Qui trovi maggiori informazioni sui servizi offerti dalla mia agenzia AIBBA&AgICAV.



Cordiali saluti a tutti!


Stefano Calandra* - AIBBA&AgICAV, Email: calandra@aibba.it
* Presidente (1999-2010) e fondatore di ANBBA - Associazione Nazionale Bed & Breakfast Affittacamere,  di AICAV - Associazione Italiana Case Vacanza (Fondatore e Consigliere nazionale 2005-2011), di ABBAV - Associazione B&B del Veneto (fondatore e presidente 2003-2010); Fondatore (2011) e titolare di AIBBA&AgICAV - Agenzia Nazionale dei Bed & Breakfast, Affittacamere e Case Vacanza.
© Stefano Calandra (chi è? Clicca QUI) - www.aibba.it